Top expand_less

LOVATO. 40 anni di continua,
autentica, entusiasmante innovazione.

1975

RIMORCHIO AGRICOLO PER VENDEMMIA CON SOLLEVATORE IDRAULICO GUIDATO

Volevamo realizzare un carro a sollevamento per i coltivatori, e il nostro risultò innovativo rispetto a quelli in commercio. Lo brevettammo e in un solo anno ne vendemmo sei esemplari.

Facendo con la prima saldatrice la manutenzione delle macchine agricole, e lavorando su un carro per vendemmia, lʼentusiasmo ci spinse a fare concorrenza con un carro nostro agli altri costruttori. Lo studio e la passione ci aiutarono a trovare una soluzione per elevare il cassone, con la struttura a parallelogramma con pistone fulcrato sulla barra anteriore. E riuscimmo a piazzare perfino il prototipo!

1977

I PRIMI TRONCHETTI E MANICOTTI PRODOTTI AL TORNIO IN UN GARAGE

Comperammo una macchina per filettare internamente il tubo: i tronchetti li facevamo con una macchina più semplice, ma per questa lavorazione serviva un macchinario specifico...

Per allargare lʼofferta ai manicotti speciali in ferro acquistammo quindi la macchina da un costruttore milanese per 7 milioni e mezzo. Era talmente grande che non entrava nel garage in cui lavoravamo, e lo spazio interno era troppo scarso. Così la mettemmo allʼesterno coprendola la sera con un telo di plastica. Lʼentusiasmo era tale che non ci fermava nulla, neanche la brina nelle mattine dʼinverno.

1980

AMPLIAMENTO DELLO STABILIMENTO E SVILUPPO DEL REPARTO TUBI IN RAME

Gli anni Ottanta furono un periodo di fortissimo sviluppo per le caldaie murali: ogni utenza esigeva una soluzione di riscaldamento indipendente e la richiesta era davvero tanta.

FIn quel periodo gli ordini arrivavano dai nostri stessi clienti, perché erano letteralmente sommersi di lavoro. Decidemmo così di aprire una nuova società: costruimmo un capannone adiacente alla sede esistente per ospitare la SITRA Snc, che fu poi incorporata nella Lovato. Le aziende prendevano corpo, il personale e la gamma crescevano, sviluppammo anche il reparto per la lavorazione dei tubi in rame.

1981

COLLETTORI GAS CON TUBO TONDO PER BRUCIATORI LOW NOX

Volevamo distinguerci dai concorrenti anche nella produzione: realizzammo così i primi collettori gas a tubo tondo per caldaie con basse emissione di ossidi di azoto.

Il mercato cominciava a richiedere le caldaie evolute Low NOx, che esigevano un bruciatore perfetto nelle tolleranze e che soprattutto doveva garantire la perpendicolarità assoluta del foro ugello con la piastra porta bruciatore. Ideammo così due macchine speciali, tuttora presenti e operative in azienda. Questa è una tecnologia che viene adottata ancora oggi nei collettori prodotti da Lovato.

1986

BREVETTO DI COLLETTORE A CORPO UNICO PER RISCALDAMENTO E IMPIANTO MISTO

Creammo vari collettori compatti di varie potenze per sostituire il lavoro manuale dellʼinstallatore e differenziarci dal “solito” collettore complanare realizzato su misura per ogni impianto.

Dopo un periodo di intensi tentativi nacque il primo collettore a doppia camera separata a due profili, economico e con ottime prestazioni, e lo brevettammo. Unʼazienda tedesca leader nei componenti per centrali termiche ci propose una collaborazione. Eravamo ormai competitivi sul mercato internazionale: di qui la scelta di investire su un prodotto realizzato da noi e con il nostro marchio.

1990

IL SEPARATORE IDRAULICO LOVATO, UN SUCCESSO INTERNAZIONALE

Questo fortunato prodotto è figlio di unʼintuizione vincente: in quel periodo andavano molto le caldaie indipendenti, e secondo noi il mercato offriva ancora altri spazi da occupare

Anche se le murali si vendevano a centinaia di migliaia, questo non significava che gli impianti centralizzati fossero destinati a morire. Così iniziammo a produrre un modello di separatore per la Germania, il DN 25: poi la richiesta crebbe in altri Paesi, e negli anni completammo la gamma. Il separatore idraulico è ancora oggi un prodotto di punta che caratterizza le vendite dellʼazienda.

1992

INNOVAZIONE: NASCE IL RADIATORE MODELLO “TERMOARREDO VENEZIA”

Avevamo visto i primi radiatori scalda-salvietta in una fiera e pensammo che la nostra esperienza nel lavorare i tubi potesse fare la differenza rispetto alle aziende concorrenti.

Lanciammo così il modello con tubolari ovali e lo chiamammo “Termoarredo Venezia”. Questa forma di sezione aumentava la superficie riscaldante: secondo i test effettuati nella fase di studio la resa del radiatore superava del 4% quella del tubolare cilindrico tradizionale. Inoltre il nostro tubo era inclinato a 45° e lʼaria calda saliva deviando verso lʼambiente evitando di sporcare il muro.

1994

SEMPRE PIÙ FORTI ALLʼESTERO CON IL GRUPPO DI REGOLAZIONE

Il crescente successo dei prodotti Lovato, dovuto alla qualità e alla flessibilità dei progetti, ci ha aperto prospettive sui mercati stranieri anche in campi che non immaginavamo.

Un nostro cliente svizzero ci invitò a sviluppare una serie di gruppi di rilancio da applicare ai nostri collettori per gestire le zone, molto richiesti in tutta Europa. Creammo un gruppo di regolazione inserendo una valvola prodotta da unʼazienda estera. Il sistema da noi prodotto ebbe un grande successo: ne vendemmo più di 4000 in un anno acquisendo anche diversi nuovi clienti.

1996

PRIMA VALVOLA MISCELATRICE MADE IN LOVATO, INSERITA NEL GRUPPO DI REGOLAZIONE ABBINATO AI COLLETTORI DI ZONA

I gruppi di rilancio erano molto richiesti ma i componenti non erano tutti nostri, così decidemmo di progettarne una creata da noi alla quale nessuno aveva ancora pensato.

Prima compravamo le valvole miscelatrici da un fornitore tedesco. Dotammo la nostra di molti optional: in ottone, con una mandata a destra o sinistra, 2 bypass supplementari, trasformabile da 3 a 4 vie… Finalmente avevamo un gruppo di regolazione progettato e prodotto interamente da noi. Ancor oggi la valvola miscelatrice HV3-4 DN 25, anche nelle versioni DN 20 e DN 32, è venduta in larga scala.

1997

RINNOVABILI: IL GRUPPO SOLARE “IMPORTATO” ANCHE IN ITALIA

Lʼintuizione gioca una parte molto importante nello sviluppo di unʼazienda: avere capito che bisognava puntare sulle tecnologie di risparmio energetico ci ha dato una marcia in più

Lʼintuizione gioca una parte molto importante nello sviluppo di unʼazienda: avere capito che bisognava puntare sulle tecnologie di risparmio energetico ci ha dato una marcia in più.

2002

“BE_Q”: IL MODULO SATELLITE CON CONTABILIZZATORE DI CALORE

A volte può capitare che un prodotto non abbia il successo meritato perché il mercato non è pronto per accoglierlo: però se ha i numeri per emergere sarà sicuramente premiato.

Per completare la gamma puntammo sul centralizzato, creando il nostro primo modulo satellite, il “BE_Q ISI-PSI”. Ma il prodotto non decollava: troppo bello e costoso per il mercato. Vincemmo la sfida con la serie AV Modul, più semplice ed economica ma non meno affidabile e di qualità. Dopo sette anni riprendemmo il progetto ISI-PSI con un piccolo restyling e funzionò: prima era troppo avanti...

2010

ACQUA CALDA SANITARIA ISTANTANEA GRAZIE AL PRODUTTORE “BIG T-FAST”

Decidemmo di sviluppare un nuovo prodotto che potesse sfruttare lʼacqua di una fonte energetica a bassa temperatura per produrre grandi portate di acqua calda sanitaria.

Completata la gamma dei collettori di distribuzione a zone e prodotti alcuni moduli per lo scambio termico e la produzione di acqua sanitaria da accumulo tecnico di piccola taglia, nacque il primo produttore ACS in classe energetica A con pompe a velocità elettronica variabile. Brevettato, “BIG T-Fast” può produrre fino a 150 l/min di acqua calda sanitaria a 45° sfruttando un serbatoio di acqua tecnica a 50°C.

2012

Nel quadro delle sinergie aziendali che LOVATO ha attivato, in quest’anno vede la luce un progetto ambizioso ma concreto: HiQoo™ di Renau, un sistema software e hardware con APP per TABLET e SMARTPHONE

Non chiamatelo “domotico”, perché hiQoo è molto di più.

Oltre alle tradizionali funzioni tipiche del mondo dell’Home Control, hiQoo si caratterizza per il suo spiccato carattere “risparmioso”. Tutto il sistema è stato infatti ideato e progettato con l’obiettivo di facilitare una maggiore efficienza energetica, mettendo a disposizione funzionalità di controllo evolute, attraverso l’utilizzo di standard diffusi (e non sistemi proprietari e vincolati a un solo produttore) e la possibilità di essere modulare e flessibile nella configurazione in base alle necessità del cliente evoluto cui questo sistema è rivolto.

2013

L’energia solare, la biomassa e i grandi temi del rinnovabile trovano adeguata risposta nelle nuovi sistemi di trasferimento solari LOVATO MINI-EXOL e BIG EXOL e nella gamma di moduli per la separazione dei fluidi T-FIRE e BW

MINI-EXOL e BIG EXOL rappresentano come dei Davide e Golia tecnologici gli estremi di una gamma di prodotti veramente completa: una serie che si affianca ai best-seller che hanno fatto la storia di LOVATO (Vertigo, Maverick e Big Maverick) nel mercato del rinnovabile termico italiano.

MINI-EXOL è un serie di moduli compattissimi, ricchi di straordinarie capacità e funzioni e dotati di un design elegante e molto curato in ogni dettaglio. BIG-EXOL è il campione dei grandi impianti, forte di un’elettronica sofisticata e di prestazioni davvero impressionanti.

Anche i separatori per sistemi a biomassa rappresentano un punto d’orgoglio per LOVATO. Si tratta di sistemi che “mettono in comunicazione” tra loro fonti energetiche diverse, con l’obiettivo comune di creare un vero comfort e un’autentica efficienza energetica

2014

Contabilizzazione, monitoraggio, smart building management

I sistemi LOVATO diventano sempre più smart con ENERGY TUTOR e tutti i prodotti dedicati all’efficienza energetica.

All’insegna della semplicità di utilizzo e installazione, ma sempre caratterizzati dall’utilizzo della tecnologia più sofisticata, i prodotti LOVATO 2014 sono l’ideale coronamento di 40 anni di evoluzione ma al tempo stesso aprono una nuova strada. E la protagonista del percorso futuro sarà quella che si può definire a tutti gli effetti intelligenza applicata all’impiantistica.

La sinergia dei prodotti LOVATO ora è davvero completa: un vero e proprio sistema modulare hardware e software che parte dalla centrale termica e arriva alle infinite connessioni del World Wide Web, sfruttando i protocolli di connessione più sicuri e avanzati.

LOVATO presenta un nuovo modo di intendere l’efficienza energetica, che mette soluzioni efficaci a portata di mano dell’utilizzatore finale. Il futuro é fatto di prodotti risolutivi a disposizione di utenti di qualsiasi tipologia: dall’utilizzatore domestico all’energy manager e D all’amministratore di condominio agli imprenditori attenti a definire con precisione i centri di costo energetici della propria azienda per strutturare una strategia di risparmio vincente.

2018

Hybrid Systems

Thanks of investments to improve R&D dpt. and LAB Test dpt. Lovato developed projects about design, prototyping, testing and production for the most important HVAC Worldwide Players.

NEWS

Der beste Weg, um über die neuesten Nachrichten von LOVATO Smart Energy Solutions auf dem Laufenden zu bleiben?
Abonnieren Sie den LOVATO-Newsletter:
Registrieren
Hiermit erkläre ich, dass ich die Verarbeitung meiner persönlichen Daten für statistische, kommerzielle, Werbe-, Marketing- und Marktforschungszwecke akzeptiere und damit einverstanden bin.